Cura rughe



Premesso che le rughe non sono una malattia, è vero però che in certi casi e per certe persone esse possano essere percepite come un male da curare.
La prima regola per curare la propria pelle e di conseguenza eventuali rughe è quella di avere uno stile di vita il più possibile sano ed equilibrato. La pelle rispecchia in maniera molto fedele lo stato di salute non solo del nostro corpo, ma anche della nostra anima.

Ecco alcuni suggerimenti per poter curare al meglio la propria pelle e ridurre al minimo le rughe:

  • bere molta acqua (circa 1,5 litri al giorno)
  • mangiare in maniera equilibrata, includendo molta frutta e verdura di stagione
  • smettere di fumare
  • ridurre l’assunzione di alcolici, preferendo il vino ai superalcolici
  • non bere troppi caffè
  • cercare di dormire almeno sette ore per notte
  • evitare la sovraesposizione a raggi ultravioletti e usare sempre la crema protettiva
  • idratare la pelle fin dalla giovane età con una buona crema idratante
  • imparare a dominare lo stress
  • svolgere molta attività all’aria aperta
  • allenarsi ad avere una visione positiva della vita

Una volta accertato di avere uno stile di vita sano, dal punto di vista di idratazione, alimentazione, attività fisica, è molto importante fare attenzione al proprio benessere psicologico. Non a caso le rughe d’espressione si formano non solo per i sorrisi e per lo strizzare gli occhi durante una bella giornata di sole… Se siamo corrucciati e preoccupati, se contorciamo la bocca, se corrughiamo la fronte troppo spesso, tutto questo è indice di stress, stanchezza e preoccupazioni a cui porre rimedio.

Se infine si è cercato in tutti i modi di curare le rughe attraverso i metodi elencati prima, allora se la loro presenza dovesse davvero generare un malessere da curare, allora si può ricorrere alla medicina estetica e ai suoi metodi per eliminare le rughe [qui si può fare un link alla sezione precedente].
L’importante è ricordare che qualche ruga, soprattutto con l’avanzare dell’età non è una malattia, bensì un segno naturale e fisiologico di una vita vissuta con intensità.