Rughe naso

Che cosa sono le rughe del naso e quali rimedi si possono utilizzare?


Esistono due tipologie principali di rughe del naso:

  • Le rughe naso-labiali sono linee verticali, più o meno profonde che collegano il naso al mento passando dai lati della bocca.
  • La ruga glabellare è una ruga d’espressione che si forma alla radice del naso.

Entrambe le rughe sono rughe d’espressione che tendono ad accentuarsi e approfondirsi con il passare degli anni.
Sono particolarmente fastidiose perché si trovano alla radice e ai lati del naso e quindi proprio centrali nel viso, vicino anche alla bocca e agli occhi, cioè nei punti che danno maggiore espressività al nostro volto.
Sembra banale, ma fin da giovani è importante fare attenzione a non trasformare in tic o smorfie quelle che sono normali rughe d’espressione. Non bisogna perdere espressività, ma rilassare i tratti del volto.

Detto questo, come si può intervenire per attenuare le rughe del naso?

  • Fare uso regolare e costante di creme antirughe specifiche
  • Eseguire esercizi di ginnastica facciale distensiva
  • Massaggiare i tratti del volto per distenderli

Queste sono pratiche che chiunque può eseguire e la cosa più importante è avere molta costanza.
Per chi invece dovesse sentire il bisogno di intervenire in maniera più radicale, può fare ricorso alla medicina estetica.

rughe naso

La medicina estetica propone generalmente queste tipologie di interventi:

Iniezioni di acido ialuronico
Si tratta di un filler derivante dalla molecola presente naturalmente nei tessuti connettivi umani e che stimola la produzione di collagene e delle fibre elastiche. Questo filler (iniettato in piccolissime quantità) darà nuova elasticità e sostegno alla pelle. La durata dell’intervento è di circa 4-5 mesi, dopodiché dovrà essere eseguito nuovamente con regolarità.

Lipofilling
Si tratta di prelevare del grasso da altre parti del corpo e poi trapiantarlo, andando quindi a riempire i solchi, dando nuovo spessore e volume.

Botox®
Le iniezioni di questo farmaco derivante dalla tossina botulinica servono a ridurre l’eccessiva contrazione del muscolo (è infatti particolarmente indicato per la cura della ruga glabellare). La tossina botulinica infatti ha un’azione bloccante dell’impulso nervoso ai muscoli. Questo tipo di intervento ha un’efficacia di circa 4-5 mesi e deve essere poi nuovamente ripetuto.

Per queste ultime tre soluzioni è sempre necessario rivolgersi ad un medico esperto e altamente qualificato.